Comunicato Stampa FITEC – FITEC Lazio – Termo

18 Dicembre 2020

 

Fondo Italiano d’Investimento, attraverso FITEC e FITEC Lazio, investe in Termo, piattaforma digitale per l’efficienza energetica

  • – 8,5 milioni di euro raccolti nel 2020 da più investitori
  • – Quello in Termo è il primo investimento effettuato da FITEC Lazio
  • – Supernova Hub, Mercurio Holding (Gruppo Proximity Capital), il Gruppo Mediaset (tramite la controllata RTI), Alessandro Andreozzi, Gabriele Basile e Pierluigi Di Paolo partecipano all’aumento di capitale insieme a FITEC e FITEC Lazio
  • – Gabriele Basile nominato Amministratore Delegato della società
  • – Termo – che opera nel settore dell’installazione e gestione dei sistemi termici e la realizzazione di ristrutturazioni edilizie, ha semplificato, digitalizzato e incrementato la trasparenza dei processi in un settore tradizionale e frammentato

 

Milano, 18 dicembre 2020 Fondo Italiano Tecnologia e Crescita – “FITEC” e il fondo parallelo Fondo Italiano Tecnologia e Crescita Lazio – “FITEC Lazio”, gestiti da Fondo Italiano d’Investimento SGR, hanno perfezionato l’ingresso nel capitale di Termo SpA (prima Termostore Srl), società attiva nel greentech, che opera nel settore dell’installazione e gestione di sistemi termici e della realizzazione di ristrutturazioni edilizie, con obiettivi di efficienza energetica e semplificazione fiscale.

Fondata nel 2014 a Fondi (Latina) e incubata da Supernova Hub, Termo ha sviluppato un modello full-service per installazione e manutenzione di impianti di riscaldamento e di climatizzazione, garantendo sostenibilità ambientale ed economica. Termo, attraverso una piattaforma full digital service, unica in Italia, offre un servizio trasparente e «chiavi in mano» di installazione e gestione di impianti con bonus fiscali (“ecobonus”) già scontati in fattura se applicabili.

Oggi l’azienda impiega oltre 80 dipendenti, di cui circa il 68% nella regione Lazio, con un fatturato che è passato da circa 2,5 milioni di euro del 2019 a circa 5 milioni di euro di fine 2020. Le competenze sviluppate per la gestione dei bonus fiscali hanno recentemente permesso all’azienda di entrare in due ulteriori linee di business: quella di Riqualificazione Energetica, in qualità di “main contractor” di progetti edilizi che propongono ai clienti lo sconto del bonus fiscale in fattura, e quella di Business Process Outsourcing – “BPO” per conto delle istituzioni finanziarie per la gestione dell’acquisto e dello sconto dei bonus fiscali legati agli incentivi fiscali. Quest’ultima linea di business, sviluppata nel 2020 da Alessandro Andreozzi nella società AAtech s.r.l, confluirà in Termo SpA a partire dal primo gennaio 2021.

FITEC e FITEC Lazio hanno acquisito una quota di minoranza attraverso un aumento di capitale riservato, con un investimento complessivo di 6,0 milioni di euro. Le nuove risorse saranno destinate a sostenere l’ulteriore crescita di Termo.

Lo sviluppo sarà anche sostenuto da altri 2,5 milioni di euro grazie all’investimento di un pool di investitori che comprende Alessandro Andreozzi, Supernova Hub, Mercurio Holding (Gruppo Proximity Capital), il Gruppo Mediaset (tramite la controllata RTI), Gabriele Basile e Pierluigi Di Paolo per una raccolta totale di 8,5 milioni di euro. Gabriele Basile è stato nominato Amministratore Delegato della Società.

Per FITEC Lazio – fondo parallelo di FITEC con una dotazione di 18 milioni di euro attraverso i fondi comunitari POR FESR 2014/2020, che investe, insieme al fondo principale, in aziende ad elevato contenuto tecnologico localizzate nella Regione Lazio – si tratta del primo investimento.

Antonio Pace, Amministratore Delegato di Fondo Italiano d’Investimento SGR, ha dichiarato: “Siamo soddisfatti di supportare lo sviluppo di un’eccellenza italiana nella regione Lazio, tra le regioni all’avanguardia in Italia nella tecnologia”. Mauro Pretolani, Senior Partner di Fondo Italiano d’Investimento SGR, prosegue Termo è un’azienda innovativa che interpreta in chiave tech un business maturo che sta ricevendo un forte spinta sul fronte ecologico sia grazie all’interesse dei consumatori, che a seguito delle politiche di incentivi fiscali. Siamo più che convinti che, grazie all’intervento dei nostri fondi e le capacità del team, l’azienda potrà rafforzare ulteriormente la propria competitività, affermandosi nel mercato di riferimento come player innovativo”.

Daniele Leodori, Vicepresidente della Regione Lazio, ha dichiarato: “Questo importante investimento va a sostenere la crescita di un’azienda del Lazio attiva nel settore greentech, un ambito strategico su cui la Regione è fortemente impegnata e che sarà centrale per lo sviluppo dei prossimi anni; un impegno che intendiamo portare avanti e rafforzare anche con la prossima Programmazione 2021-2027 dei fondi europei. Si tratta inoltre di una rilevante opportunità per la reindustrializzazione e il rilancio occupazionale di un’area geografica strategica nel sistema imprenditoriale del nostro territorio”.

Alessandro Andreozzi, co-founder e Presidente di Termo S.p.A., ha dichiarato: “Grazie a questo importante investimento potremmo accelerare i nostri ambiziosi obiettivi di crescita e di innovazione in un settore chiave per l’intero piano di efficienza energetica nazionale. Le ulteriori competenze che si aggiungeranno al Team permetteranno di potenziare gli investimenti in tutte le aree dell’azienda, con l’obiettivo di migliorare sempre di più il nostro servizio e l’efficienza energetica degli impianti dei nostri clienti, dal primo acquisto alle manutenzioni periodiche e straordinarie.”

Federico Pozzi Chiesa, co-founder, AD di Supernova Hub e consigliere di amministrazione di Termo, ha dichiarato: “Abbiamo creduto per primi nella digitalizzazione di questo settore maturo, con una base di mercato da oltre 9 miliardi di euro, co-fondando Termostore. Da subito ci siamo posti l’obiettivo di standardizzare un servizio di rivendita e installazione su tutto il territorio italiano tramite una vetrina on line. In questa direzione abbiamo contribuito allo sviluppo del modello di business mettendo a disposizione know how e competenze tecnologiche. L’aumento di capitale siglato aiuterà Termo a potenziare il percorso di crescita già avviato, sfruttando appieno tutte le opportunità date dall’Ecobonus e permettendo di rafforzarne il vantaggio competitivo.”

Gabriele Basile, AD di Termo S.p.A. e co-investitore, ha dichiarato: “Sono felice di poter partecipare, come manager e come investitore, alla prima iniziativa GreenTech che integra attività e servizi estremamente diversificati, dal BPO per istituzioni finanziare legato all’EcoBonus 110 ad attività di general contractor nel settore della riqualificazione energetica e sismica. Con Termo vogliamo accelerare il processo di riduzione dei consumi energetici legati all’edilizia residenziale e pubblica in Italia.”

Andrea Ciampalini, Direttore Generale di Lazio Innova, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti di questo primo investimento di FITEC Lazio, che va a cogliere un’opportunità di investimento per la crescita al di fuori dei normali ambiti del venture capital, affrontando quelle lacune di mercato che i fondi pubblici hanno l’ambizione e il dovere di cercare di colmare.”

Advisor dell’operazione sono Studio Pirola Pennuto Zei & Associati per gli aspetti legali e fiscali, Pirola Corporate Finance per gli aspetti contabili, ERM per gli aspetti ESG, Orrick Herrington & Sutcliffe ha seguito gli aspetti legali per conto della società.

 

*       *       *

Per informazioni:

Fondo Italiano d’Investimento:

Roberto Del Giudice
Fondo Italiano d’Investimento SGR
Tel. +39 02 63532.1
roberto.delgiudice@fondoitaliano.it

Lavinia Borea
LB Partners
Tel. +39 335 6583925
lavinia.borea@lbpartners.net

Termo S.p.A.

Ufficio stampa Supernova Hub – Termo

ddl studio | Via Compagnoni 3, Milano
Mara Linda Degiovanni | maralinda.degiovanni@dllstudio.net | +39 349 6224812
Irene Longhin | irene.loghin@ddlstudio.net | +39 392 7816778

Fondo Italiano Tecnologia e Crescita – “FITEC” e Fondo Italiano Tecnologia e Crescita Lazio – “FITEC Lazio”


FITEC
, con un target di raccolta di 150 milioni di euro, è il primo fondo italiano di growth capital dedicato all’assunzione di partecipazioni nel capitale di piccole e medie imprese italiane ad elevato contenuto tecnologico, con fatturato compreso tra i 5 ed i 70 milioni e che vogliano estendere la gamma prodotti, intraprendere processi di crescita e innovazione, e rafforzare la loro capacità competitiva e commerciale anche internazionalmente. Le società in cui FITEC investe possono essere sia già finanziate da fondi di venture capital e altri operatori finanziari, come Termo, Everli (già Supermercato24) e Bemyeye, oppure di natura interamente imprenditoriale come SECO e Healthware Group. Il Fondo, gestito da Fondo Italiano d’Investimento SGR, ha effettuato il suo primo closing nel mese di settembre 2017 e vede Cassa Depositi e Prestiti in qualità di Cornerstone Investor.

FITEC Lazio è un fondo di investimento alternativo (FIA) italiano mobiliare riservato di tipo chiuso, con una dotazione di 18 milioni di euro, cofinanziato dalla Regione Lazio, tramite Lazio Innova S.p.A., per conto del fondo di fondi FARE Lazio – sezione LAZIO Venture, nell’ambito del programma di investimenti nel capitale di rischio delle start-up e PMI promosso da Lazio Innova mediante l’“Invito Pubblico a presentare proposte di investimento in veicoli vigilati” del POR FESR 2014-2020 pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 50, Supplemento n. 1, in data 22 giugno 2017.

Termo S.p.A.

Fondata nel 2014 a Fondi (Latina) e accelerata da Supernova Hub, Termo opera nelle seguenti tre business unit: commercializzazione ed installazione di sistemi di efficienza energetica con un particolare focus sui prodotti HVAC; general contracting di progetti edilizi di riqualificazione energetica di abitazioni e piccoli condomini con sconto del bonus fiscale in fattura; Business Process Outsourcing (BPO) per conto di oltre 2200 sportelli di Istituzioni Finanziarie italiane per la gestione dell’acquisto e dello sconto dei bonus fiscali. La società ha la sede principale a Fondi, in provincia di Latina, ed impiega complessivamente 84 dipendenti di cui 57 nella regione Lazio.

Supernova Hub

Supernova Hub è l’incubatore di ITLM, il Gruppo guidato da Federico Pozzi Chiesa che controlla Italmondo SpA, da 65 anni tra i leader del settore dei servizi logistici italiani ed internazionali. Nato nel 2016 ha investito oltre 10 milioni di euro in start up e scale up tra cui Sendabox, Termostore e BorsadelCredito.it. Grazie ad un team qualificato e al contesto di open innovation in cui opera – nato all’interno di un’industria tradizionale – ha sviluppato un modello di corporate building in grado di offrire consulenza anche ad aziende terze. Oggi Supernova-hub sta sviluppando gli asset immobiliari messi a disposizione dal Gruppo (oltre 14.000 mq di aree in Viale Espinasse a Milano) per dare vita ad un vero e proprio distretto di innovazione entro il 2021.